Cape Cod: itinerari


ITINERARI


Un tempo Cape Cod non era un’isola, ma lo è diventata nel 1914, quando, per esigenze di navigazione venne scavato l’omonimo canale, attraversato ancora oggi dai 2 ponti (Bourne sulla Hwy 28 e Sagamore su Hwy 6) sui quali scorrono le uniche due strade percorribili per raggiungere l’isola dalla terraferma.

Se volete raggiungere Cape Cod in auto preparatevi a trovare un bel po’ di traffico, soprattutto nei mesi estivi e durante il fine settimana: armatevi di pazienza e partite il più presto possibile. Esistono comunque delle alternative: il traghetto o l'aereo. Certo, eviterete le code, ma in questo modo dovrete rinunciare alla libertà di spostarvi in auto con la massima libertà. Quindi, perchè resistere alla tentazione di un avventuroso "on the road" sulla costa più rinomata del New England?


Sandwich: la cittadina più antica

E' la città più antica di Cape Cod: risale al 1637. A Sandwich troverete un centro storico, all'interno del quale un fiabesco laghetto di cigni è circondato da abitazioni d’epoca, campanili imbiancati e un antichissimo mulino ancora funzionante.

Alcune attrazioni da non perdere:

  • Heritage Museums & Gardens (67, Grove Street): una splendida collezione d’auto d’epoca e un’antica giostra a carosello dentro un  parco di 100 acri ricco di alberi e giardini fioriti.
  • Dexter Grist Mill (Water Street): il vecchio mulino del 1654 ancora funzionante, adagiato su un laghetto di cigni, è  il simbolo della città. Non dimenticate di visitare la Hoxie House, una storica abitazione risalente ai tempi dei primi coloni.
  • Sandwich Boardwalk: una lunga passerella di legno che si estende fra natura selvaggia e acquitrini per oltre 400 metri.
  • Sandwich Glass Museum (129 Main Street): manufatti e opere d’arte realizzate da maestri vetrai.



Chatham: aspettando i pescherecci al porto

Con le sue caratteristiche abitazioni imbiancate a calce e una posizione naturale invidiabile, Chatham è una delle cittadine più pittoresche di Cape Cod, il posto ideale per fare una rilassante passeggiata fra le vie dell’elegante Main Street, o per visitare il porticciolo, per osservare le foche e aspettare i pescherecci che scaricano il pescato di giornata.

Ma c’è molto di più da vedere:

  • Chatham Lighthouse (37 Main Street): da questo faro del 1878 si gode di una vista panoramica indimenticabile.
  • Le spiagge: qui troverete alcune fra le spiagge più belle del Nantucket Sound (il canale compreso fra Cape Cod, Martha's  Viveyard e Nantucket).
  • Gastronomia: Fermatevi da Marion’s Pie Shop (2022 Main Street, Chatam) e assaggiate la prelibata bumbleberry pie (una speciale torta ai frutti di bosco).
  • Monomoy National Wildlife Refuge (30 Wikis Way): una riserva naturale di 3100 ettari paradiso del birdwatching. E' possibile effettuare anche escursioni in canoa.



La natura incontaminata del Cape Cod National Seashore

Tutto il versante atlantico dell’isola (circa 65 km) è parte del Cape Code National Seashore, un parco naturale protetto fortemente voluto dal presidente John  Kennedy, che volle preservarne l’originario e autentico aspetto. Si tratta di una distesa di spiagge, dune sabbiose, acquitrini paludosi, sentieri escursionistici e foreste primordiali.

Il Salt Pond Visitor Center (50 Nauset Road, Eastham) vi permetterà di conoscere ogni aspetto della storia e geologia della zona.

Lungo le spiagge del parco il parcheggio è a pagamento, 15 dollari per 1 giorno, cifra che vi permetterà di posteggiare in qualsiasi spiaggia dell’area.

Queste le più interessanti:

  • Coast Guard Beach: spiaggia sorvegliata con servizi e uno splendido panorama su Nauset Marsh.
  • Nauset Light Beach: altra bellissima spiaggia sormontata da un pittoresco faro bianco e rosso.
  • Head of the Meadow Beach: una vasta distesa costeggiata da dune sabbiose, la cui singolarità principale consiste nei relitti di vecchie navi che emergono dalla sabbia in momenti di bassa marea.



Provincetown: a caccia di balene!

La nostra ultima tappa: Provincetown, all’estremità nord del versante atlantico di Cape Cod.

Provincetown in origine era soltanto un vivace villaggio di pescatori, ma nel tempo si è trasformato in qualcosa di assolutamente unico. Eoggi è probabilmente la città più interessante e glamour di tutta l’isola, caratterizzato da pittoresche casette in legno, bei giardini e intricate stradine. Lungo la strada principale (Commercial Street) si accalcano botteghe, bar, gallerie d’arte, personaggi bohémien di ogni tipo e vari negozi rivolti per lo più a gay, femministe e ambientalisti.

Il villaggio è sovrastato dal Pilgrim Monument, una torre di granito che vi ricorderà qualcosa (la torre di Piazza del Campo di Siena!), costruita fra il 1907 e il 1910 per celebrare il primo approdo dei Padri Pellegrini. Ci ha voglia di salire i  116 scalini che portano alla cima della torre, verrà ripagato da una vista senza paaragoni.

Alla punta settentrionale di Cape Cod fioriscono le Province Lands, immense distese di vegetazione, dune e sabbia a ridosso del mare (per una escursione partite dal Centro Visitatori di Race Point Road), ma a Provincetown, soprattutto, non dovete lasciarvi sfuggire una delle numerose escursioni che vi porteranno ad ammirare le megattere, balene tipiche della costa particolarmente conosciute per le loro capacità acrobatiche e che non si faranno particolari scrupoli a esibirsi a una distanza piuttosto ravvicinata dalla vostra imbarcazione.

E infine la gastronomia. I ristoranti di pesce di Provincetown sono tra i più apprezzati del New England: valgono una sosta.